Fahrzeit  5 Stunden 23 Minuten

Zeit  7 Stunden 12 Minuten

Koordinaten 4400

Hochgeladen 24. Februar 2018

Aufgezeichnet Februar 2018

-
-
464 m
127 m
0
6,4
13
25,59 km

angezeigt 441 Mal, heruntergeladen 9 Mal

bei Vescovado, Toscana (Italia)

Un percorso che ci fa conoscere la storia di questo luogo. Si parte da Vescovado di Murlo, in direzione Pieve vecchia. Si attraversa il poggio da cui si ha una panoramica su Murlo e il suo Poggio nel quale sono stati scoperti importanti reperti etruschi. Si percorre poi il tracciato del treno della miniera di lignite di Murlo che costeggia il torrente Crevole, fino ad arrivare alla Befa. Da qui si raggiunge il piccolo borgo di Pompana. Infine si arriva a Poggio Cataste con i suoi importanti scavi archeologici di una Villa etrusca. Da qui si arriva al bellissimo borgo di Murlo, e si può concludere con la visita al Museo archeologico. Un bel giro attraverso un ambiente boschivo. Abbiamo trovato un paio di guadi superabili camminando sui sassi affioranti e l’aiuto dei bastoncini (non ci siamo bagnati). Scarpe da trekking consigliate.
Percorso di difficiltà media per la resistenza. Nessuna difficoltà tecnica.
Girare a sinistra
Pieve di S. Maria a Carli a Murlo, notizie dal 1081 (restauri del 1767). Denominata “pieve vecchia” per distinguerla da quella di San Fortunato, mantenne a lungo la devozione dei fedeli per l’immagine della Madonna col Bambino di Andrea di Niccolò. La tavola è oggi esposta nella chiesa di Vescovado. A testimonianza della grande venerazione di popolo rimane una complessa macchina processionale in legno, intagliata nel Settecento, che conteneva il dipinto nelle sue uscite per le campagne circostanti. L’edificio è preceduto da un atrio a tre arcate in mattoni; l’interno, a pianta unica, conserva i tre altari settecenteschi di stucco bianco, ornati da sculture dell’Arrighetti.
Un vero peccato che non ci sia alcun segnale di inizio del percorso. Il percorso sul vecchio tracciato del treno è ben pubblicizzato sui siti di trekking. Ci si aspetterebbe che lo fosse anche in loco, specialmente alla partenza del percorso. Purtroppo i pochi cartelli ad inizio tracciato sono sbiaditi e non si legge nulla!
Dopo questo punto i cartelli del tracciato sono leggibili
Lo abbiamo percorso in inverno dopo un periodo piovoso. Si può attraversare sui sassi affioranti, con l’aiuto dei bastoncini. Non ci siamo bagnati
Alla cappella girare a sinistra
Fu l’archeologo Ranuccio Bianchi Bandinelli, stimolato dal ritrovamento di reperti sporadici, ad intuire verso il 1920 che sulla sommità piana del Poggio alle Cataste (come è indicato Poggio Civitate nella cartografia moderna) si nascondeva qualcosa di importante. Lo stesso toponimo antico di “Poggio Civitate” alludeva chiaramente all’esistenza di un insediamento. Il tempo e gli scavi archeologici successivi dettero ragione alla sua intuizione. Durante gli anni ’60 fu scoperto un centro etrusco consistente in una specie di “palazzo” principesco del VII secolo, e, grazie agli scavi ancora in corso, stanno emergendo altri importanti reperti.
Il territorio Il territorio di Murlo si trova ubicato nella parte Sud-Ovest della provincia di Siena delimitato ad occidente dal fiume Merse, a sud dal fiume Ombrone, ad est dai torrenti Rigagliano e Stile ed a nord sempre dal torrente Stile, la via per Siena e la via di Bagnaia. Confina con i comuni di Sovicille, Monticiano, Campagnatico, Montalcino, Buonconvento e Monteroni. Il suo territorio, situato in zona collinare ed in gran parte boscoso misura 114,79 Kmq. mentre il punto più alto: Poggio alle Monache, raggiunge i 503 metri sul livello del mare. Il Castello di Murlo, antica sede vescovile con il suo palazzo ed attuale sede del museo etrusco, in cui sono custoditi i reperti di Poggio Civitate. Una visita al museo per chiudere il percorso.

Kommentare

    Du kannst oder diesen Trail