-
-
158 m
-0 m
0
2,7
5,5
10,94 km

angezeigt 239 Mal, heruntergeladen 10 Mal

bei Pennino, Campania (Italia)

Escursione: Stazione F.S. Ascea - Stazione F.S. Pisciotta Sentiero E12
Punto Partenza: Stazione di Ascea Punto arrivo: Stazione di Pisciotta
DATA: 11-07-18 Orario inizio: 05:50 Orario Fine: 09:50
Rilevamento traccia effettuato con GPS Garmin. (GPSMAP 64s)
Lunghezza Km: 11 Altitudine min: 0 Dislivello: 150
Durata : 4:00 (Tempo in movimento) Altitudine max: 150 mt. s.l.m. Difficoltà: E

1° tratto: Stazione F.S. Ascea – Località Scogliera. Km. 2,5
2° tratto: Scogliera – Fiumicello. (Sentiero deli Innamorati e Sentiero della Fiumicello) km. 2
3° tratto: Fiumicello – Pisciotta Marina. Km. 4,5
4° tratto: Pisciotta Marina – Stazione F.S. Pisciotta. Km. 2

Breve descrizione del percorso:
Il primo tratto ci consente di arrivare dalla stazione f.S. di Ascea alla località scogliera dove inizia il sentiero vero e proprio. Partiti dalla stazione ferroviaria di Ascea si raggiunge il lungomare e si prosegue verso sud sul lungomare levante. Si cammina sul marciapiede e poi su una pista, costruita dal Parco del Cilento, che costeggia la duna della località Porticello. Arrivati alla scogliera si può osservare la torre di avvistamento del 1500 detta la Torre Saracena. Oltrepassato ben sette pedane, che sempre il Parco ha dato in affidamento ad una ditta di servizi per lo sfruttamento turistico, inizia il cosiddetto Sentiero degli innamorati che in poche centinaia di metri ci porterà da 0 a 120 mt. s.l.m. Questa in realtà è la parte più impegnativa del percorso. Lasciato a metà il sentiero degli innamorati si attraversa un uliveto per raggiungere il sentiero di fiumicello che naturalmente in discesa ci condurrà dall’altra parte del promontorio alla foce del torrente Fiumicello. Qui si può vedere un’altra torre di avvistamento la torre di Fiumicello. Da qui in poi di segue la linea della costa fino ad arrivare a Pisciotta Marina. Attraversata la Marina e il porto del borgo sempre seguendo la linea della costa si arriva fino alla spiaggia del Lido Resort Paradiso. Qui si costretti ad attraversare il villaggio turistico per raggiungere la statale. Dopo un centinaio di metri si arriva alla Stazione F.S. di Pisciotta.

Punti di Interesse:
Duna marina di Porticello. Località scogliera e la torre Saracena. Il sentiero degli innamorati e i costone della genista cilentina. Foce di Fiumicello, torre di Fiumicello e il costone di Rizzico-fiumicello. Spiaggia della Suerte e il costone di Acquabianca con le caratteristiche cascatelle di acqua dolce sulla riva del mare. Borgo marinaro e porto di Pisciotta Marina. Spiaggia del lido Paradiso.

Caratteristiche del Sentiero
 Non è un sentiero tracciato ed esistente e ne ufficializzato sulle carte dei sentieri del Parco o della Comunità montana o da altri enti autorizzati.
 Non è un percorso ad anello, possiamo definirlo a bastone il punto di partenza non coincide con il punto di arrivo. La distanza tra le due stazione per via ferroviaria è di 6 min. il biglietto è di 2,00 euro. Il percorso stradale più breve è di 14 Km e ci si impiega 30/45 minuti. Lungo il tragitto è da tenere presente l’interruzione della strada alla frana di Rizzico. Per ridurre la lunghezza si utilizzano due strade (scorciatoie) comunali con notevoli pendenze. La prima Ascea Marina Ascea paese detta la via del Mare e la seconda la scorciatoia della Suerte che utilizza il vecchio tracciato della ferrovia e che da Marina di Campagna porta a Pisciotta Marina.
 Il fondo del terreno è misto: asfalto, marciapiede, mulattiera. Prevalentemente si svolge lungo la riva del mare, lungo strette spiagge formate da pietraie e ciottoloni.
 È un percorso costiero prettamente naturalistico.
 È esposta al sole, preferibilmente da percorrere la mattina.
 Non vi è la presenza di sorgenti d’acqua o fontane anche se il rifornimento si può effettuare nei paesi che si attraversano.

Condizione Segnaletica:
Inesistente (lungo il cosiddetto sentiero degli innamorati sono presenti cartelloni informativi solo in lingua Italiana e copiati da Wikipedia).

Criticità riscontrate:
- Il sentiero di fiumicello non è pulito e in prossimità del canale di Vallelonga è quasi chiuso.
- Il passaggio più pericoloso è il superamento del costone di Rizzico-Fiumicello che dalla spiaggia di Fiumicello ci porta alla spiaggia della Suerte. Il costone è a strapiombo sul mare e si può oltrepassare utilizzando il tracciato della condotta dell’acquedotto. In seguito ai lavori di questo inverno il calpestio del passaggio si è ridotto in pochi centimetri. Quindi abbiamo la situazione di Costone a strapiombo sul mare, il passaggio sul acquedotto largo pochi centimetri, il tutto ad un’altezza di 15/20 metri.
- Il passaggio dalla spiaggia della Suerte alla spiaggia dell’Acquabianca può essere impedito anche se il mare è agitato leggermente. In un tratto la riva che separa il costone dal mare è di pochi metri e quindi anche onde di forza limitata impedirebbero l’attraversamento.
- La stessa difficoltà di rive troppo strette si registra tra la spiaggia di Acquabianca e Pisciotta Marina e tra questa e la spiaggia del lido Paradiso.
- Arrivati al lido Paradiso per raggiungere la strada statale bisogna chiedere il permesso di attraversare il villaggio. (Attraversamento Proprietà privata )

Kommentare

    Du kannst oder diesen Trail