Zeit  6 Stunden 43 Minuten

Koordinaten 726

Hochgeladen 5. Juni 2015

Aufgezeichnet Juni 2015

-
-
736 m
322 m
0
3,8
7,5
15,08 km

angezeigt 842 Mal, heruntergeladen 8 Mal

bei Molin Nuovo, Toscana (Italia)

Percorso già fatto in passato, con sentieri diversi.
Questo tragitto parte dal parcheggio al di sotto della E78, da cui si può raggiungere la riva del Torrente Cerfone, passando tra le case abbandonate e facendosi largo fra la vegetazione, dopodiché risalendo il torrente a destra si raggiunge il ponticello.
Un po' di difficoltà a trovare il sentiero che conduce al Colle, a motivo che essendo un po' invaso dalla vegetazione, non è facilmente distinguibile.

Il percorso in seguito si snoda su comode carrarecce o buoni sentieri, come da tracciato passando per il Colle, Ca' le Croci, i Ponti Romani, Le Terrine, Bivignano, Ca' Vecchia, Carsuga.

Nel ritorno, raggiunta la Valle, presso i campi coltivati che fiancheggiano il Cerfone, causa fondo chiuso, in loc. Casanova, abbiamo optato per percorrere i margini dei campi erbosi, dove un sentiero, piu' o meno visibile di erba schiacciata, con tracce anche di passaggi di Cavalli, ci permetteva di riconquistare il punto di partenza.
Siamo però capitati in un punto in cui un branco di Cinghiali riposavano riparati dall'erba.
Al nostro sopraggiungere una cucciolata di cinghialini ha cominciato a correre in tutte le direzioni attorno a noi, qualche cinghiale più adulto si è allontanato grugnendo, uno in particolare di enorme stazza, ha indugiato un po' grugnendo, poi con un gran baccano ha preso a salire il costone, con al seguito altri cinghiali di varie stazze, mentre i cinghialini continuavano a girarci intorno spaventati.
C'è stata un po' di tensione, visto che dei cuccioli, le madri sono gelose...
Per chi desidera fare questo percorso, può al ritorno optare per un percorso su strada normale situato più in alto.
Per concludere, direi che la visita ai Ponti Romani, soprattutto il secondo, che è situato presso la convergenza di due fossati, è uno spettacolo da non perdere, come pure il Paese abbandonato di Bivignano. Inoltre i vari tipi di boschi, fra cui quelli di Castagno, coltivati o a macchia sono sempre luoghi magici. Un Trek consigliato.



Nome: Colle, Ponti Romani, Bivignano,


Orario inizio: 06/05/2015 08:41

Orario fine: 06/05/2015 15:25

Distanza: 15,08 km (05:49)

Tempo movimento: 03:44

Media segmento attuale: 2,6 km/h

Media veloc. mov.: 4 km/h

Altitudine minima: 322 m

Altitudine massima: 736 m

Velocità di salita: 347,8 m/h

Velocità di discesa: -251,6 m/h

Guadagno di elevazione: 890 m

Perdita di elevazione: -890 m

Tempo di salita: 02:45

Tempo di discesa: 02:18


Innesto sulla carreggiabile. Da qui si vede la parete diruta del vecchio Castello di Ranco.
Qui la strada è un po' sconnessa, spesso invasa dall'acqua, diventando in alcuni punti simile ad un fosso.
Qui la strada diventa ancora più larga, facilmente percorribile anche da fuoristrada.
Antico Borgo che nel primo dopoguerra ospitava intere famiglie, ora per la maggior parte diruto. Solo la Chiesa è stata restaurata.
Altro casolare diruto, di fronte al quale inizia il sentiero che conduce ai Ponti Romani.
Dopo aver inforcato questo bivio ci si trova, dopo un po' davanti una Villa recintata. E' possibile proseguire a destra su di un viottolo che costeggia i campi coltivati. Fare attenzione ai cinghiali (vedi descrizione).
Attenzione che poco prima di questo esiste un bivio a sinistra con sentiero infrascato.
Qui si lascia la carreggiabile principale per iniziare a scendere.
Dopo la Fattoria co i maneggi dei Cavalli si incontra questa bella Villa antica restaurata.
Casolare completamente diruto
I boschi di Castagno, in questo punto, sono principalmente a macchia, con qualche albero secolare qua e la. Più avanti sono coltivati e non è permesso raccogliere frutti durante la stagione delle Castagne.
Antico Cimitero, tenuto con cura.
Bel Poggio panoramico, adibito a pascolo, su cui sussistono diverse Case Coloniche, alcune abitate, altre fatiscenti. E' presente anche una Chiesa completamente diruta.
Qui la strada è certamente migliore.
Sempre coperto da vegetazione, questo è uno dei Ponti Romani. poco distante è presente un antico Mulino diruto.
Questo Ponte Romano è migliore dell'altro. Oltre che più grande, è situato alla confluenza di due fossati. Scendendo dal Ponte, sulle rive del fosso, si ha uno spettacolo da fiaba.
Dopo il Ponticello sul Cerfone, dovrebbe esserci un bivio a destra che sale verso il Colle, presente sia su mappe IGM che Mappe Tecnico Regionali Toscane. Non siamo riusciti ad individuarlo. Come da waypoint, dopo un breve fuori sentiero si guadagna il percorso, che è abbastanza percorribile, anche se un po' trascurato e invaso dalla vegetazione.
Antico Borgo con Case tutt'ora abitate.
su una grande aia, sussiste un Casolare diruto.

6 Kommentare

  • Foto von wickyman

    wickyman 17.09.2015

    I have tried to do this walk in september 2015, but after 1 hour and half of trying to find a more or less decent trail I gave up. There simply is no trail, only bushland. If you would like to try yourself, I recommend to start by following the main road from the parking in the direction of Palazzo del Pero for some hundred meters (cross the bridge and after the second house take the dirt road at the left which takes you to the "ponticello" mentioned in the description).

  • Foto von jiva

    jiva 17.09.2015

    I confirm that in the beginning the way is a path out. But it is not difficult, just go down to the river and turn right at the edge of the river. Then you walk well enough and you reach immediately the small bridge.
    After crossing the bridge you continue straight ahead on a path a little 'dirt until you reach a dirt road that climbs to the right ...

  • Foto von wickyman

    wickyman 17.09.2015

    Hi Jiva. I did cross the small bridge and went on straight ahead on the grassy path ... but I never found the dirt road, although I tried several options there. One of them was crossing the small river on the right-hand side ... but no luck. Could it be that the track has been drawn manually instead of being actually recorded during the walk ?

  • Foto von jiva

    jiva 17.09.2015

    hello wickyman,
    the track was created by Oruxmap by gps android tablet (it was not done by hand), so really explain how it was done the way.
    But I must point out that I crossed the river, I walked for a little 'off the path', following the military maps (IGM) indicating a path, until I found the trail, a trail was a bit overrun by weeds, but short enough that I introduced into another best path. (I found out later that this second path began just a few tens of meters above the river).
    If you are in this area and we want to go for a walk together. I have no problem, in fact I could be happy with that.

  • Foto von wickyman

    wickyman 17.09.2015

    Hi Jiva, today is my last day in the area ... but maybe next year I'm here, I'll take you up on your offer to have a walk together (especially, since it is not so easy to find a well-marked area in that area). Anyway, thanks for your comments.

  • Foto von jiva

    jiva 17.09.2015

    in different ways, along this creek...

    I make trek with my brother with total ascent of the river:
    http://it.wikiloc.com/wikiloc/view.do?id=9618807

    and one with a friend of mine:
    http://it.wikiloc.com/wikiloc/view.do?id=9524146

    and one with my son:
    http://it.wikiloc.com/wikiloc/view.do?id=9878876

    if next year you come to this area, if you want, I can accompany you, I know the places.
    Ciao!

Du kannst oder diesen Trail