Koordinaten 129

Hochgeladen 28. September 2015

-
-
700 m
311 m
0
2,8
5,7
11,3 km

angezeigt 708 Mal, heruntergeladen 2 Mal

bei Mainardo, Campania (Italia)

(via Francigena e Tratturo) a spasso fra natura, storia, sapori e paesaggio

(Casalbore) Borgo antico e Museo dei Castelli, via Francigena, Tratturo Regio, Tempio Italico
(Buonalbergo) Ponte delle Chianche, Madonna della Macchia, Borgo antico, fontana Lombardo
Un percorso di mobilità alternativa tra le frazioni dei due comuni, per gli spostamenti e nuovi itinerari per la fruizione ricreativa, turistica e sportiva.

Difficoltà : ET ( semi impegnativo per alcuni saliscendi del percorso)
Durata: 3.00 ore + soste
Percorso a piedi ad anello - Dislivello complessivo 300 m circa

PERCORSO
Dopo aver visitato il centro dell’antico borgo restaurato di recente, la poderosa Torre Normanna e il museo dei castelli, al lato del Tratturo Regio Pescasseroli-Candela, il cammino ha inizio dirigendosi verso l’uscita dell’abitato di Casalbore raggiungendo la stradina asfaltata in leggera discesa che lambisce il campetto da tennis e deviando a dx conduce alla località Mainolfi, tra masserie, vigneti e oliveti secolari. All’altezza del distributore di benzina che rimane a dx si attraversa la via Provinciale imboccando di fronte il vecchio tratturello (Francigena) conduceva a piedi mercanti, contadini e viandanti al vicino Comune di Buonalbergo. Si transita tra la natura e paesaggi che spaziano tra le colline della Valmiscano verso il Sannio beneventano verso sud-ovest. In una mezz’ora calpestiamo il tracciato della vecchia via Traiana, attraverso un breve tratto sbrecciato, sterrato e asfaltato sulla SS 90 Bis a sx imboccando per Tavernola ed a circa 200 metri a dx dove a sx notiamo un vecchio casino di caccia diroccato, seguito da un tracciato erboso e facile fuori-sentiero in leggera discesa, si raggiunge località Ponte delle Chianche, sito archeologico. (Ponte romano sulla via Traiana del 110 dc) l’importante opera ben rappresenta il modo di costruire della Roma imperiale. Era formato da sei arcate di cui solo tre si conservano, a tutto sesto, in mattoni con calpestio a lastre di pietra poligonali (chianche) Dopo la sosta, si sale in leggera salita su sterrato e fitta vegetazione, tra campi di antichi olivi raggiungendo il Santuario della Madonna della Macchia con all’interno del santuario la statua lignea del XII° sec. Il cammino continua in direzione del centro storico dell’abitato di Buonalbergo su asfalto e per stradine e piazzette selciate e dopo una rapida visita alla mostra permanente “naturalmente “natura, fauna e flora, si prosegue su stradine selciate verso la vecchia fontana del Lombardo, appena fuori del paese. Si prosegue verso Casalbore attraversando su un ponte il torrente Santo Spirito, guado naturale degli uccelli migratori, tra una fitta vegetazione tra orti e frutteti. Salendo poi per un vecchio tratturello sterrato erboso in direzione delle località Scarpuzza e Piano delle Pere, tra campi coltivati a grano, foraggere, vigneti, oliveti e masserie. Il cammino continua, con percorso quasi pianeggiante su fondo sterrato-brecciato ed un breve tratto asfaltato, fino a raggiungere la periferia di Casalbore sul Regio Tratturo Pescasseroli-Candela, raggiungendo poi il largario con la Croce Giubilare viaria della transumanza una fontana perenne, a lato il Convento Francescano. Nei tempi andati esisteva un largario con taverna per ricovero di uomini ed animali e la dogana della transumanza, dove facevano sosta le bestie. Poco dopo a dx più avanti si visita la piccola area archeologica del Tempio Italico, interessante edificio di culto, risalente al III sec. a.C. dedicato alla dea Mefite. Situato in località Macchia Porcara, presso una sorgente, nella valle del tratturo Pescasseroli-Candela, rappresenta il monumento più significativo dell'insediamento Sannita distrutto durante le guerre annibaliche nel 217 a.C. Siamo al termine del nostro cammino, si raggiunge in breve tempo la poderosa Torre, attraverso il viale principale del Paese che non è altro il tracciato del Tratturo Regio. Per rientrare alla Masseria Sant’Elia punto di partenza del cammino, svoltare a sx lasciando la chiesa del Convento a dx, su asfalto in agevole salita, a circa 700 metri, si raggiunge l’agriturismo, che fornisce assistenza, ristoro e pernotto. Un percorso adatto a tutti da percorrere con fondo asciutto a causa di scoscesi scivolosi, organizzato per una giornata rilassante in momenti d’interesse naturalistico, culturale, storico e paesaggistico,
Il percorso ad anello inizia e termina alla Masseria Sant’Ellia, per informazioni info@agrisantelia.it, 333.7737555 (ricerche e testo a cura di Giuseppe di Sant’Elia.)
Straßenkreuzung

girare a dx

Foto

località monte S.Silvestro a dx

Straßenkreuzung

località Mainolfi dritti sul sentiero di fronte

Aussichtspunkt

a sx imboccare sentiero sterrato e proseguire

Vogelbeobachtung vor Ort

vecchia masseria abbandonata a sx in discesa

Straßenkreuzung

SS 90 Bis proseguire sulla stessa a dx

Versorgungsprozess

all'incrocio svoltare a sx per Ponte delle Chianche - Tavernola

Foto

siamo sulla via Traiana girare a dx sullo sterrato in discesa per circa un chilometro

Brücke

siamo sulla via Traiana località ponte delle Chianche

Waypoint

a dx su sentiero in leggera salita

Sakralbau

sulla dx il Santuario Madonna della Macchia

Waypoint

a dx per il centro abitato di Buonalbergo

Waypoint

dritti superando la SS 90 Bis imboccando il vicolo in leggera salita

Wasserstelle

spettacolare piazza con selciato in pietra

Aussichtspunkt

girare a dx per fontana lombardo

Waypoint

località Scarpuzza a dx sull'asfalto x Casalbore

Waypoint

Sosta alla fontana lombardo

Waypoint

a sx

Foto

a sx sul sentiero sterrato

Waypoint

antica fontana località piano della pere -verdelee

Waypoint

a sx sentiero per zona cimitero

Wasserstelle

croce viaria transumanza e convento Francescano di fronte. Per ritornare in agriturismo a sx

Waypoint

siamo sul Tratturo Regio a dx

Archaeological site

Tempio Italico Sannita

Kommentare

    Du kannst oder diesen Trail